lunedì 3 aprile 2017

Rei Kawakubo, immaginazione pura


La prima volta che ho fatto veramente attenzione a chi fosse Rei Kawakubo è stato nel 2012 dopo che Lady Gaga ha indossato un abito di Comme des Garçons all'uscita di un hotel a Parigi. 

L'abito della collezione Autunno Inverno 2012 è stato usato da Lady Gaga per dimostrare al mondo che i commenti versati su di lei sul suo aspetto fisico all'epoca non hanno fatto altro che incoraggiarla di più ed aiutarla a trasmettere un messaggio di autostima ai suoi fan: "Scrivete quello che volete su di me".

Lady Gaga indossando un abito A/I '12 di Comme des Garçons come risposta ai commenti dei media sul suo aspetto fisico.
Rei Kawakubo, la stilista giapponese dietro Comme des Garçons, crea degli abiti pieni di immaginazione e ci fa avvicinare al futuro a modo suo con i colori, le forme, le testure ma sopratutto i significati che Rei dà a ognuna delle sue collezioni. Una delle sue collezioni l'ha chiamata "Cerimonia della separazionee, spiega la stessa Kawakubo, «è incentrata su come la bellezza e la forza della cerimonia possano alleviare il dolore della separazione, sia per chi parte, che per chi rimane».

Una delle poche foto di Rei Kawakubo, la stilista è restia a farsi fotografare. 
Pochi sanno che è stata Rei una delle stiliste a far rivoluzionare la moda a partire dagli anni '80 sfidando lo stile glamour occidentale di quell'epoca e con un sentimento forte di antimoda. Ha cercato sempre di rompere il sessismo nella moda usando sempre colori diversi e unici.

Il suo stile ha ispirato altri stilisti come Martin Margiela e Ann Demeulemeester.
Per vedere le sue collezioni puoi cliccare qui

Nessun commento:

Posta un commento

Altri post